Archivio della categoria: Annunciazioni

Conosci il tuo vicino!

Mi hanno detto che il cinema è in crisi,

mi hanno detto che la fiction è in crisi,

mi hanno detto che la soap è in crisi.

Mi hanno detto che la “Rocco Siffredi Produzioni” sta dietro casa mia.

E io vi dico che non tutto il cinema è in crisi.

Forse non dovrò cambiare lavoro!

Torino, arrivo!

litcamp2009-logoCi siamo, domattina prevista partenza all’alba, direzione Torino, Fiera del Libro e LitCamp.
Mentre il mio maritino affabulerà gli avventori con la sua ars oratoria in merito a La Stampa e-paper e tutto ciò che afferisce all’edioria digitale nella postazione della Simplicissimus, io con la mia telecamerina, mi aggirerò tra gli stand della fiera alla scoperta di novità letterarie, conferme editoriali, conferenze, gossip e tutto ciò che può attirare la mia attenzione.
Ma, al momento oppotuno, abbandonerò la solennità dell’evento istituzionalizzato per tuffarmi nel libero e democratico universo del BarCamp.
Il LitCamp 2009, adorabilmente presentato dallo strampalato Guido Catalano in questo promo, raccoglie non-conferenze che spaziano dal web-giornalismo alla letteratura di genere e non, dalla poesia agli e-book, da Anobii a Agoravox etc etc.  Anche se l’intervento che più  attendo è quello di adriano barone, blogger di cui ignoravo l’esistenza (ma in fondo, chi cazzo sono io) dal titolo  “La critica letteraria è morta, o almeno fa schifo al cazzo, o comunque non è critica, quindi i critici non si sa chi siano e non fanno il loro lavoro”. E ciò pungola non poco, coniugandole alla perfezione, e la mia vena polemica e quella burlesca.
Armate di fascino (è relativo, lo so, ma c’è a chi piace), simpatia (idem come il fascino) e una discreta capacità di socializzazione, io e me stessa saremo orgogliose di abbeverarci a queste zampillanti fonti del sapere e non ci faremo certo sfuggire l’occasione di intrufolarci nei vari social happening tra le fascinose ed esoteriche locations torinesi.

to be continued

Ka for 1 week

ovunque_kaAnd the winner is….14!!!          Yeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaahhhh!!!!

E così, ieri sera ho avuto anche io il mio momento di celebrità, che ho allegramente condiviso con la briosa Laura_aka_ Fujiko. In men che non si dica, la  fortuna ha baciato le nostre guanciotte e ci ha reso le star della serata (mi piace pensarlo). Il mio ego, sorridente sotto i riflettori, si inebriava delle attenzioni  degli obiettivi, che mi ritraevano gaudente con le chiavi in mano. E sì, so’ soddisfazioni!

Ma andiamo per ordine. La Digital PR mi ha invitato all’aperitivo Ford presso il RED all’ Auditorium di Roma, in occasione della presentazione della nuova Ford Ka e di Socialight . Socialight è una mappa interattiva che illustra una serie di icone indicanti luoghi e situazioni interessanti da condividere. Infatti chiunque può aggiungere il proprio bookmark e segnelare eventi di musica, arte e quant’altro.
Tra bicchieri di vino, aperitivo sostanzioso e chiacchiere  sfavillanti, ho trascorso una serata piacevole e originale soprattutto nel momento in cui hanno annunciato i 2 vincitori dell’estrazione Vinci un FordKa in prova per una settimana. E una di loro ERO PROPRIO IO!!!

OK,  lo ammetto, il primo pensiero è stato: e mo dove la parcheggio???  Mi sono lasciata un po’ prendere dall’agitazione, ma la tensione si è immediatamente dissolta nel momento in cui il mio impegnativo posteriore si è posato su quel sedile comodo e avvolgente. Durante il test drive mi sono proprio sfogata: mani sul volante, stereo a palla da coatta, marito impaurito sul sedile di dietro e via di gas lungo le strade libere attorno all’Auditorium nella mia (seppur per poco) nuova Ka color aragosta. Mi ha colpito il suo sguardo sexy da femminuccia, incorniciato dai fanali all’insù, che mi ha dato la sensazione di un’auto intrigante e grintosa. Piccola, comoda e spaziosa dentro (ve lo assicurano i miei 178 cm!), in linea con la mia personalità e il modello sportivo che mi hanno consegnato mi ha regalato il piacere di sguizzare con eleganza e sicurezza tra un’auto e l’altra.
Non è uno spot gratuito, ma semplicemente la spassosa sensazione che ho provato alla guida.
E stasera, tenetevi forte! Se per le strade di Roma sentite musica a tutto volume fuoriscire da una  fiammante nuova Ka aragosta, toglietevi di mezzo e fate largo a Wonderpaolastra!

Una motosega per Brandon Sclero

unamotosegaperbrandonsclero1Cosa succede quando un anarchico connaturato e un poeta stralunato si incontrano?
Nasce una bizzarra alchimia di parole, significati e riflessioni.

Un viaggio di un bambino nella memoria degli anni 70 rivissuta con nostaglica chiarezza e che restituisce i sogni e i valori di una gioventù così lontana dalla nostra, ma pur sempre idealista e disperata. Sono le suggestioni di Mauro Gasparini.

E l’assurdo trova una sua logica nelle poesie di Guido Catalano, parole sparate d’impatto nell’aria, che esplodono in fragorose  e succulenti risate.  Una bizzarra allegria pervade il corpo e l’anima.

I fuochi d’artificio dell’estro scoppiettano illuminando la serata molto più di quanto possa fare una stella del cielo, che altro non è che una palla di fuoco e di gas.
Ma tutto rimane al proprio posto, i nani nelle docce, gli scarafaggi nella cucina, e l’Amore dentro Kill Bill, perchè quello è il loro posto, anche se sono pochi quelli che lo sanno.

E domani 21 marzo, si ripete al Cafè Letterario di Via Ostiense a Roma.

Accorrete numerosi, accorrete!

La Casa della Speranza Viviana Lisi

casa-della-speranza3Domenica 25 gennaio a Riposto (CT) è stata inaugurata La Casa della Speranza Viviana Lisi in una struttura messa a disposizione dal Comune.

Il sogno di Viviana si sta meravigliosamente realizzando grazie all’impegno concreto della sua famiglia, dell’Associazione Viviana Lisi, di cui fanno parte alcune delle persone che hanno avuto il privilegio di conoscerla e di condividere con lei i momenti della gioia, quelli della carità e quelli della sofferenza profonda che si apre all’amore incondizionato di Dio.

Una vita troppo breve dedicata ai poveri, ai senza fissa dimora che accudiva in mezzo a mille difficoltà, ai malati di aids, agli emarginati e a chi semplicemente  aveva bisogno di ascolto,  agli amici, come me.
E poi i suoi piccoli momenti di intimità, le sue poesie che riecheggiano  nei grandi spazi della Casa.
Una casa famiglia per gli ultimi, un dormitorio e  presto una mensa, e attività ludiche e di sostegno solastico per i bisognosi.
La Speranza prende forme e diventà realtà attraverso l’opera dei volontari e di chi ha qualcosa di sè da donare perchè  nulla di ciò che abbiamo ci è dovuto, quindi tutto può e deve essere donato (Viviana 9 febbario 2006)


Casa della Speranza Viviana Lisi
Corso Europa, Riposto CT
info: 339 8424118
e-mail : casasperanza.vivianalisi@yahoo.it

A tutti i miei fans

logo-agrodolce Un anno fa a quest’ora fluttuavo incerta sulle sorti del mio futuro professionale. Poi arrivò la telefonata e cominciò l’avventura Agrodolce, tra mille e strampalati risvolti.
E adesso eccomi qui, nel mio piccolo ufficietto che attendo news dal set prima di redigere il mio ultimo ordine del giorno della prima serie di Agrodolce.

Domani sera, dalla prua della nave, guarderò il porto di Palermo farsi sempre più nico davanti ai miei occhi commossi.

Ma l’emozione continua: lunedì 26 gennaio ore 20.15 NON PERDETE la nuova puntata di Agrodolce che mi vedrà regina incontrastata dello schermo…beh, proprio regina non direi…diciamo protagonista…forse non proprio…diciamo che ho un ruolo notevole…beh…proprio notevole…ecco…no, diciamo che sono una semplice figurazione speciale, :o  però parlo, eccome! è solo una scena, ma chi mi conosce si farà due risate. Allora vi attendo numerosi, miei adorati fans!

Puntata 187: Halloween al commissariato

halloween.jpgE dentro una zucca Agrodolce oggi si nasconde un perfido avvocato che, suggerendo al proprio cliente di avvelersi della facoltà di non rispondere, spicca per fascino e charme nel piccolo commissariato di Lumera!!!

Oggi WP torna sul set, l’assistente dell’avvocato buono di qualche puntata fa ha fatto carriera, ora è un legale senza scrupoli!!!

Per la messa in onda bisognerà attendere la primavera inoltrata.

Truccoooo…

Cappuccetto Rosso

cappuccetto-rosso.jpgCappuccetto Rosso vieni vieni qua, che adesso arriva il lupo e ti mangerà…

E pensare che una volta volevo fare la regista.

Qui c’è gente che fa dell’arte a mia insaputa!

Complimenti amici e grazie, vi abbraccio forte tutti quanti.

P.S. è bello essere mielosi ogni tanto