Archivio tag: Innovazione

#2eurox10leggi: la partecipazione di tutti al cambiamento

Oggi 11/11/11 è una data significativa.
Alcuni paesi del mondo sono sommersi dal boom di matrimoni, in altri si attende speranzosi di far nascere il proprio figlio sotto la buona stella di questa giornata palindroma. Secondo certe filosofie orientali oggi è il giorno del risveglio della Kundalini, l’energia custodita in ogni essere umano che, attivandosi, risveglia dal torpore psicofisico attraverso un intenso viaggio spirituale.

11/11/11 per me rappresenta la data del risveglio della volontà di partecipazione. Ecco perché ho deciso di appoggiare con tutta me stessa l’iniziativa #2eurox10leggi, una campagna di sottoscrizioni rivolta a tutti per l’acquisto di una pagina di un quotidiano dove raccogliere 10 leggi che vedano protagoniste le donne a beneficio dell’intera società.

L’iniziativa nasce da alcune conversazioni su Twitter in seguito all’iniziativa di Diego della Valle che chiedeva una politcia diversa per il nostro paese.
Nessuna di noi singolarmente può permettersi di acquistare una pagina di un quotidiano per far sentire la propria voce, ma tutte insieme si può. E da questa considerazione è nato un lungo dibattito anche nel gruppo Facebook #donnexdonne che ha dato origine a questa importa iniziativa di partecipazione attiva.

In molti sul web hanno aderito e tanti altri ne parlano. Non tutti la condividono, ma è importante parlarne perché questa è una battaglia non solo delle donne, ma di tutto un Paese stanco di assistere passivamente all’abbrutimento della nostra società.
In più occasioni ho affermato che la partecipazione è il cuore dell’innovazione e che questa può avvenire solo attraverso la collaborazione tra i generi. Oggi si può finalmente passare ai fatti.

Non perdete tempo!

Tutte le informazioni le trovate qui.

#GGDCampania2: Donne, partecipazione e collaborazione

L’8 luglio ho partecipato alla GGD Campania #2 per raccontare il progetto Donna Impresa al quale collaboro dall’inizio di quest’anno.
Ho presentato uno speech dal titolo La partecipazione femminile è il cuore dell’innovazione.
E’ lo stesso titolo che ho già dato ad un post e l’ho scelto di nuovo perchè, secondo me, racchiude il senso del cambiamento di prospettiva con cui approcciarsi alle tematiche di genere.
L’idea me l’ha ispirata Tina Anselmi, la quale, in occasione del primo voto delle donne 65 anni fa, affermò che quel momento sarebbe stato l’inizio di una nuova forma di partecipazione alla vita sociale e politica del paese.
In tutti questi anni tante donne, alcune nel silenzio e nell’ombra, altre urlando slogan femministi, hanno conquistato diritti civili e apportato concretamente modernità ed evoluzione sociale e culturale all’avanguardia.
Oggi, però, non dovrebbe essere più il tempo delle conquiste dei diritti sociali, ma, al contrario, essi dovrebbero essere integrati in una società civile e moderna che viaggia verso l’innovazione. Tuttavia questo viaggio potrà compiersi solo quando le donne, protagoniste accanto agli uomini nelle posizioni di potere, potranno traghettare il nostro paese verso un reale progresso sostenibile.

Le donne che racconto su Donna Impresa sono donne che hanno compiuto scelte imprenditoriali innovative, donne che hanno imparato come gestire il proprio tempo e che usano consapevolmente la tecnologia sia per lavoro che nella gestione della vita privata.
I miei post in particolare cercano di entrare nella profondità questioni legate alle tematiche di genere, cercando di recuperare le lotte del passato per adeguarle all’attuale contesto storico, sociale e politico strettamente legato all’avvento delle nuove tecnolgie e del loro impatto sulla rielaborazione dei modelli sociali e imprenditoriali.

Prima di ogni cosa ho cercato di capire quali fossero le cause della disparità.
Le motivazioni di questo scarto sono il risultato degli stessi fattori che determinano una modesta presenza femminile negli ambienti tecnico scientifici. Lo abbiamo visto quando ho raccontato le donne del free software.
Le imprenditrici di oggi, però, sono pienamente consapevoli dei rischi e dei benefici che apportano le nuove tecnologie. La tecnologia diventa quindi la prima alleata per l’avanzamento professionale, per lo studio e per la conduzione della vita privata al fine di raggiungere, grazie anche alla particolare empatia che le donne riescono a creare nelle relazioni professionali, il work life balance.
Supportare e raccontare le azioni di queste donne è per me un grande privilegio, una grande responsabilità e spero possa essere un’occasione fondamentale per tutte le donne, geek o non geek, per partecipare e collaborare e per restituire credibilità e importanza al proprio.

Donna Impresa #ggdcampania2

P.S. Un ringraziamento particolare a Francesca Ferrara e a tutto lo staff delle Girl Geek Dinners Campania. Continuate così Girlz!

ItaliaCamp: la tua idea per il Paese

Hai un’idea per il tuo paese?” Raccontala durante ItaliaCamp!
Il Progetto ItaliaCamp, che vedrà la sua prima edizione sabato 16 ottobre a Roma, si propone di raccogliere, far ascoltare e realizzare le idee più innovative nate dal basso, coinvolgendo istituzioni e giovani laureati, ricercatori, liberi professionisti e chiunque abbia voglia di presentare le proprie idee in questi ambiti di interesse:

1) Ricerca, Scienza e Tecnologia
2) Lavoro e Impresa
3) Energie, Infrastrutture e Ambiente
4) Cultura e Società
5) Economia, Finanza e Mercati
6) Politica, Istituzioni e Pubblica Amministrazione

Sabato si terrà il primo dei 4 barcamp che percorreranno la nostra penisola per dare avvio ad un processo di coinvolgimento e partecipazione a largo raggio.

Il progetto è promosso dall’Associazione ItaliaCamp, fondata da un gruppo di giovani all’interno dei diversi contesti universitari,  e rappresenta la volontà di costituire una piattaforma permanente di persone e attività attraverso cui mettere in contatto le istituzioni (tra cui anche la Presidenza del Consiglio dei Ministri che supporta formalmente il progetto) al fine di strutturare una prospettiva condivisa sulle priorità d’azione del nostro Paese.

Le idee vincitrici, che saranno presentate in un BarCamp conclusivo presso Palazzo Chigi,  saranno affidate ad appositi gruppi di progetto composti dai soggetti ritenuti più idonei a facilitarne la realizzazione.

E dopo la tappa romana, Italia Camp vi aspetta a:

Lecce 20 Novembre
Bruxelles Gennaio 2011
Milano Marzo 2011

E a Palazzo Chigi nel Maggio 2011.

Qui il programma del Barcamp di Roma che si svolgerà presso la LUISS.