Il rione Monti: qui si fa ancora vita di quartire

montiQuesta sera ho scoperto un po’ di quella Roma che non conoscevo, la Roma delle torri medioevali.

In realtà il tutto è nato da Ti racconto la Storia di Monti a cura della società Anthena. Ho scoperto che il rione Monti, di cui sono particolarmente appassionata in questo periodo, è molto più esteso di quanto immaginassi e, al di là dei negozi vintage, le botteghe artigianali e i locali di tendenza, nasconde degli scorci tipicamente medioevali che si allontanano dall’iconografia classica che da sempre rappresenta la Capitale. Una visita guidata di un’ora e mezzo attraverso le viuzze suggestive che fecero da teatro alle vicende delle antiche famiglie romane rivali dai nomi altisonanti che si sfidavano costruendo torri una più alta dell’altra. E così ecco che in via degli Annibaldi scopro la torre omonima, in piazza San Martino ai Monti, dove campeggia l’omonima chiesa, si erge la torre dei Capocci che fronteggia baldanzosa la torre dei Cerroni e poi la chiesa di Santa Prassede fino al trionfo di Santa Maria Maggiore.

Quanto ci sarebbe da raccontare di questo rione, quanto ci sarebbe raccontare di questa città.  Amo Roma per quella che è e per quella che continuerò a scoprire giorno dopo giorno.

Un pensiero su “Il rione Monti: qui si fa ancora vita di quartire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.